fbpx

Chi Siamo

by terenziconcept

L’Italia è il paese più bello del mondo, per questo noi di ITALIA LIBERATA diciamo:
“mi ri-Bello, rivogliamo il Bello”.

Lo scopo di ITALIA LIBERATA è quello di aggregare il Popolo al fine di liberare lo Stato Italiano dall’occupazione arbitraria dei partiti o di chi ne tira le fila.

In Italia non esiste Democrazia, a causa della storica assenza del Popolo.
Demos = popolo,
crazia = potere: quindi Democrazia significa letteralmente Potere al Popolo.

Poiché in Italia manca il Popolo, cioè il Demos, non può esserci Demo-Crazia ed il Potere (kratos = crazia) non viene reclamato dai cittadini.

Chi si prende il potere?

I partiti ad esempio, in tal caso si parla di partito-crazia oppure l’alta finanza, in tal caso si parla di usuro-crazia.

Deve essere chiaro che gli interessi dei partiti e/o delle banche confliggono totalmente con gli interessi della gente, del Popolo.

In Italia il Popolo (Demos) viene diviso attraverso i ridicoli giochini del “divide et impera”, e cioè del “io sono di destra e tu sei di sinistra, io sono dipendente e tu sei imprenditore, io sono del nord e tu sei del sud, ecc., ecc.” e tutti gli altri patetici stereotipi.

Invece noi italiani siamo molto più simili di quanto immaginiamo, perché condividiamo gli stessi valori oggettivi (vedi la sezione “Memoria Storica”):

(“logos”) parliamo la stessa lingua

(“topos”) abitiamo lo stesso territorio

(“ethos”) abbiamo gli stessi usi e costumi

(“epos”) abbiamo la stessa Memoria Storica (vedi la Sezione dedicata)

UN POPOLO DIVISO E’ SUDDITO

UN POPOLO UNITO E’ SOVRANO

democrazia, potere al Popolo

ITALIA LIBERATA è un Movimento di persone, di italiani come te, come noi, che condividono un pensiero comune: in Democrazia la Sovranità ci spetta di diritto ed insieme ce l’andiamo a prendere.

L’orientamento politico non ci interessa, perché è soggettivo, e quindi nulla più che rispettabile.

Un Popolo è Sovrano solo se ha la consapevolezza di sé stesso attraverso la conoscenza della propria Memoria Storica (“epos“)

Il Popolo non ha bisogno del potere, perché il Popolo è già Potere, deve solo ricordarsi chi è.